Specie Da Tappeto Erboso

Le specie da tappeto erboso, salvo alcune eccezioni, appartengono alla famiglia delle Poaceae, comunemente conosciute come graminacee. Le specie che costituiscono questa famiglia sono circa 10.000, ma quelle in grado di sopportare il taglio basso e quindi di formare una densa copertura erbacea (tappeto erboso) sono circa 50. Di queste, circa una quindicina sono solitamente utilizzate nel nostro areale.

Le graminacee possono essere divise in due gruppi in base alle esigenze termiche e ai processi metabolici: le microterme e le macroterme.

L’Italia è posizionata geograficamente in una zona detta di “transizione”, dove si ha la contrapposizione tra il clima temperato e quello tropicale secco. 

Le specie microterme trovano il loro periodo ottimale per la crescita durante la primavera e l’autunno, quando le temperature non eccessive e le cospicue precipitazioni sono in grado di soddisfare le loro esigenze. Durante il periodo estivo, però, risentono fortemente degli stress idrici e termici caratteristici dell’ambiente mediterraneo, andando incontro ad un progressivo deperimento durante la stagione se non irrigate abbondantemente.

Le specie macroterme invece, trovano le condizioni ideali per la loro crescita vegetativa durante l’estate, costituendo una valida alternativa all’uso delle microterme, consentendo notevoli vantaggi di natura agronomica e ambientale soprattutto nelle zone meno piovose e più calde.

Approfondisci